Andy Wahrol, una mostra da leoni!

Andy Wahrol

Andy Wahrol

Immaginate un artista timidissimo che riversa tutta la sua ferocità di Leone, ascendente Leone, esclusivamente nell’arte. Immaginate una New York degli ultimi anni Settanta impregnata di feste, suoni, eccessi e voglia di ballare. Immaginate un’epoca, dove tutto era dilatato e qualsiasi cosa pareva stramba ed efficace.
Vorreste rivivere queste forti emozioni? Allora… correte a gambe levate a Milano!
Come?- direte voi? – a Milano? Ma siamo matti? Ma se a malapena riesce a stare in piedi la città? Calma, calma… Ora vi darò indicazioni più precise. Seguitemi nel mio viaggio back to the Seventies.

A Milano, dicevo, sono gli ultimi giorni della mostra d’arte di Andy Wahrol.
Le sale di Palazzo Reale, situate proprio al lato del Duomo, si stanno ormai svuotando. La mostra giunge al termine e l’occasione è ghiottissima.
Afferrate per il collo un pomeriggio di sole di fine febbraio e liberatevi dal piattume che ci circonda. Entrate alla mostra di Andy e assaporate lentamente il salto nel tempo. Circondatevi e parlate con Liza, Halston, Bianca e Truman. Riuscite a vederli dentro le lattine di zuppa o dietro le tele coloratissime? Eppure sono li. Guardano. Si stanno preparando per entrare allo Studio 54. Andy fotografa tutto. Sempre. E riporta i colori psichedelici, che assorbe di notte nella discoteca, direttamente sui ritratti. Andy non lavora mai di notte. Le ore notturne sono spese a socializzare. La maggior parte delle opere sono partorite nei pomeriggi newyorkesi di Union Square. Andy non lascerà quasi mai New York. Ama follemente questa città e ne è lui stesso ritratto ed essenza. Aggirarsi tra le sale della mostra è come aggirarsi tra le Avenues della Grande Mela.
Ah dimenticavo! Mentre passeggiate tra le opere munitevi di auricolari e alzate la musica a tutto volume! Disco music ovvio. Fate ballare il cervello. Portatelo per un’oretta allo Studio 54. Di sicuro uscirete pieni di energia e con un pizzico d’invidia.

Informazioni su Massimo Urbano Ferrari

Massimo Urbano Ferrari nasce a Milano e fin dall’adolescenza si interessa ai grandi enigmi delle scienze esoteriche in particolar modo dell’Astrologia e della Cabala. Ha lavorato nell’industria aeronautica in vari paesi tra cui Inghilterra e Brasile. Attualmente vive e lavora a Milano, sempre nell’ambito dell’aviazione, e si occupa nel tempo libero di divulgare l’Astrologia associata ai vari e complessi movimenti contemporanei quali la moda e la società.
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Attualità, News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.