Prodi non ce la fa. Rodotà riceve 50 voti in più

Romano Prodi

Romano Prodi al quirinale?

In parlamento è terminato lo spoglio delle schede della quarta votazione per l’elezione del Capo dello stato. Prodi è in testa ma non ce l’ha fatta a essere eletto. Seguono Rodotà, la cancellieri e D’alema.
Tutte le chat dei siti web dei quotidiani e i programmi teleivisivi d’informazione si sono sintonizzati sullo spoglio in atto in parlamento.
Nel frattempo le agenzie battono la notizia che, dopo la mancata elezione di Prodi, questa sera si terrà un incontro tra il PD e M5S.
Prodi non ce l’ha fatta con questa votazione e diventa fondamentale l’incontro tra PD e M5S.
Diversi membri del PD devono avere votato Rodotà, avendo raggiunto i 213 voti, ben superiore rispetto ai 160 che potevano provenire dai grillini.
Silvio Berlusconi ha definito questa 4° votazione come non democratica poiché il PD si è dimostrato inaffidabile, incapace di votare Marini, da loro proposto. E in seguito è stato proposto Prodi che sicuramente non è una personalità largamente condivisa.
Il quorum, dalla quarta votazione, è di 504 voti sui 1.007 grandi elettori, cioè la maggioranza assoluta.
Roberto Fico del M5S: Rodotà è stato acclamato da tutto il M5S, perché ha voluto continuare e sta ricevendo consenso anche da altri gruppi parlamentari.

Bisognerebbe chiedersi dove sono finiti i voti del PD per Prodi che sembrava avesse scelto Prodi all’unanimità. Sono oltre 100 voti mancanti. Un segnale politico sul quale il PD dovrà riflettere questa notte.

Risultati del 4° scrutinio

Prodi: 395
Rodotà: 213
Cancellieri: 78
D’alema: 15
Altre: 13
Bianche: 15

Il 5° scrutinio avrà luogo domani alle 10:00 di mattina

Informazioni su Danilo Agosto

L'Ingegner Danilo Agosto è un esperto consulente informatico con un'endemica passione per lo sport.
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.