Aspettando il nuovo Capo dello Stato mentre l’Italia è in codice rosso

Italia in codice rosso

Italia in codice rosso

Dopo 44 giorni di stallo, successivi alle elezioni anche la trasmissione tv Porta a Porta è in stallo, con una puntata noiosa e senza grossi spunti.
L’argomento principale è naturalmente l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica e l’incontro tra Silvio Berlusconi e Pier Luigi Bersani. L’incontro, avvenuto a porte chiuse, non pare abbia portato a nulla di concreto.
I grillini, dalla base virtuale del blog di Beppe Grillo, gridano all’inciucio, convinti che i capi di PD e PDL si siano riuniti per scegliere in segreto il nome del prossimo Presidente della Repubblica.
Gli ospiti di Porta a Porta invece non confermano questa voce.

Matteo Orfini, responsabile delle relazioni istituzionali della Fondazione ItalianiEuropei (PD), afferma che l’incontro tra Berlusconi e Bersani non ha dato un nome per il Quirinale ma si è semplicemente discusso dei criteri per la scelta del capo dello stato.

Maurizio Belpietro, direttore di Libero attacca Bersani, definendolo “incapace di controllare il proprio partito”. Afferma inoltre che Bersani e Berlusconi non possono essersi messi d’accordo sul nome del prossimo Presidente perché non c’è un accordo sul nome del Capo dello Stato neanche tra gli stessi deputati PD, dove non tutti sono d’accordo per la candidatura di Prodi.

Marco Conti, il Messaggero concorda sul fatto che un accordo vero per eleggere il Presidente della Repubblica, non c’è ancora.

Insomma, se le trasmissioni televisive non sanno più di cosa parlare perché la situazione di attesa non permette di discutere di argomenti concreti, il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, invoca il parlamento di fare presto perché la situazione è diventata insonstenibile.

L'autore: 

L'Ingegner Danilo Agosto è un esperto consulente informatico con un'endemica passione per lo sport.

Informazioni su Danilo Agosto

L'Ingegner Danilo Agosto è un esperto consulente informatico con un'endemica passione per lo sport.
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.