Vinicio Capossela in tour in Liguria tra “Sesso e bestie Selvatiche”

Vinicio Capossela "polvere Tour"

Vinicio Capossela “polvere Tour”

Il 21 luglio, Capossela sarà a Loano, alle ore 21.30, nell’arena estiva Giardino del Principe, ospite in occasione del Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana.

Il tour di Capossela “Polvere” è iniziato il 28 giugno a Roma e approda ora in Liguria.

La musica è un viaggio e Vinicio Capossela ne è un personaggio principale da decine di anni. L’artista con la sua ultima opera “Canzoni della Cupa” dà nuova linfa al suo spirito, un concept album anche lui col “ballo di San Vito”, come a ricordare un anteriore lavoro dell’artista, in tour nel nostro Paese: in Irpina e Liguria passando per Genova.

In scena e tra le sue mani si diffondono sonorità africane e medio-orientali. Il titolo dei concerti live del nuovo tour di Capossela è “Polvere”, dove sovrastano le percussioni che sono il fulcro per spaziare tra luoghi concreti e spazi immaginari. Interpretando secondo quest’angolo prospettico la nuova opera di Capossela, il senso si coglie chiaramente nella canzone “Il Treno” che chiude i suoi concerti nel nostro Paese: c’è un’influsso autobiografico, come nei racconti di Jhon Fante, così amato dal musicista, con tanto di musiche che si riferiscono all’epopea western re-interpretata in chiave “morriconiana”. In definitiva, sembra di “leggere” e assistere a un viaggio all’indietro, al punto da raggiungere le radici storico musicali con ancestrali richiami alle percussioni che ritmavano tempi e modi di vivere sociali primordiali.

La Liguria è la prossima tappa del tour di Capossela, per un viaggio tra ‘sesso e bestie selvatiche’ dell’artista molto amato in Italia .

Date e info: giovedì ventun luglio (ore 21 e trenta), a Loano nell’arena estiva Giardino del Principe.
A Capossela un riconoscimento importante: il Premio Nazionale Città di Loano per la musica italiana. Nel capoluogo ligure, l’artista presenterà le sue “Canzoni della Cupa”. Sono assicurate le emozioni. Sono già passati vent’anni, quando nel1996, Capossela cantava: “Questo è il male che mi porto da trenta anni addosso, fermo non so stare in nessun posto”. Il viaggio, dunque, segue…

L'autore: 

Si occupa dell'informazione relativa ai programmi televisivi italiani e stranieri sulla guida Tv Zam. Redattore dei palinsesti tv e delle news sulla programmazione televisiva d'attualità, politica, sport, spettacolo e cultura.

Informazioni su mr.blue

Si occupa dell'informazione relativa ai programmi televisivi italiani e stranieri sulla guida Tv Zam. Redattore dei palinsesti tv e delle news sulla programmazione televisiva d'attualità, politica, sport, spettacolo e cultura.
Questa voce è stata pubblicata in Musica, Spettacolo. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.