Sigarette al veleno al mercato nero di Napoli

A Napoli sequestrate sigarette di contrabbando prodotte con veleni

Sigarette al veleno al mercato nero di Napoli

Sigarette al veleno al mercato nero di Napoli

La vendita e la gestione del tabacco e dei pacchetti di sigarette è uno dei pochi monopoli statali ancora in vigore nella nostra Penisola, e possiamo dire, che l’amministrazione cerca di accrescere enormemente i suoi margini sui proventi, con un costante aumento dei prezzi che si ripercuote incessabilmente e con un lento stillicidio sui poveri fumatori che non possono fare a meno delle proprie bionde quotidiane.




Strategia legale, visto che la fa lo Stato, ma che in modo irrimediabile favorisce il proliferare del mercano nero di contrabbando, che ultimamente è più fiorente che mai. Mercato nero che duole alle casse dello stato, certamente, ma innanzitutto alla salute dei poveri fumatori: che, se già in modo normale, il fumo è in modo esponenziale nocivo, nelle sigarette di contrabbando il più delle volte sono contenuti veri e propri veleni.

E’ il quotidiano il Mattino di Napoli a riportare la notizia con il capoluogo campano come uno dei salienti terminal del nuovo mercato di contrabbando delle bionde con il logo di marche mai sentite create in certi Paesi dell’Est e in Estremo Oriente, che devono essere poi sparse sul territorio napoletano a prezzi stracciati che variano dai 2 ai 3 euro e 50 nello specifico nei vicoli del centro storico.
Queste sigarette sono elaborate con veleni estremamente tossici e i rischi per la salute sono enormi e il più delle volte e quasi irreparabili.

Le sigarette in argomento, dai nomi mai sentiti, arrivano a Napoli innanzitutto nei quartieri di Forcella, della Sanità e del borgo di Sant’Antonio Abate, prima di tutto dall’estremo Oriente e dai paesi dell’Est. Sul mercato nero quelle che più risaltano sono certamente le imitazioni delle Marlboro e delle Chesterfield, create in Cina e in Ucraina. elaborate con veleni ad altissima tossicità.

Senza considerare un numero di marche ineffabili poiché scritte in cirillico. Sulle bancarelle del mercato nero che si alternano, una a seguito dell’altra a distanza di soli 10-15 metri, l’offerta è larghissima e i prezzi sempre più convenienti

L'autore: 

Si occupa dell'informazione relativa ai programmi televisivi italiani e stranieri sulla guida Tv Zam. Redattore dei palinsesti tv e delle news sulla programmazione televisiva d'attualità, politica, sport, spettacolo e cultura.

Informazioni su mr.blue

Si occupa dell'informazione relativa ai programmi televisivi italiani e stranieri sulla guida Tv Zam. Redattore dei palinsesti tv e delle news sulla programmazione televisiva d'attualità, politica, sport, spettacolo e cultura.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, News, Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.