Roma: chiama il 118 e poi prende a calci e pugni ambulanza e sanitari

Energumeno infrange il lunotto di un’ambulanza e sferra pugni al conducente dopo aver chiamato il 118 per un malore della sua compagna. E’ successo ieri alla fermata della metropolitana capitolina Ponte Mammolo

Roma: chiama il 118 e poi prende a calci e pugni ambulanza e sanitari

Roma: chiama il 118 e poi prende a calci e pugni ambulanza e sanitari

L’aggressione è successa nella piazza davanti alla stazione della metropolitana Ponte Mammolo. Nel venire nella zona gli assistenti sanitari hanno aiutato la donna, ma l’individuo ha perso il controllo aggredendo con un pugno il conduttore dell’ambulanza e infrangendo il vetro di un finestrino.

La sua fidanzata ha un malessere fisico improvviso e telefona al 118, ma al loro arrivo l’uomo ha perso le staffe aggredendo il personale sanitario e finalmente sono dovuti adoperarsi le forze dell’ordine che lo hanno immobilizzato e posto in stato d’arresto. E’ successo nella piazza davanti alla stazione metropolitana “Ponte Mammolo” nella Capitale.




In base alla ricostruzione delgli inquirenti, la signora è crollata a terra per un malessere fisico improvviso e il suo partner ha voluto l’intervento del 118. Il personale sanitario, intervenuto in situ, ha provato subito ad aiutare la signora portandola nell’ambulanza.

Il partner, però, ha cominciato a imprecare contro il personale medico, intimando ritorsioni nel caso in cui le fosse accaduto qualcosa. L’uomo ha cominciato a dare calci alle portiere dell’ambulanza, infrangendo il vetro del portellone, poi si è lanciato dentro all’ambulanza e ha percosso con un pugno il conducente.

Arrivati a quel punto di gravità il personale del 118 ha telefonato alla polizia. Le forze dell’ordine hanno tentato di tranquillizzare l’energumeno, S.R.romano di 47 anni che, portato negli uffici del commissariato San Basilio, è stato posto sotto arresto per danneggiamento aggravato e denunciato per interrompere di ufficiali in servizio e per lesioni personali. La signora è stata portata al pronto soccorso dal personale medico, costretti loro stessi a ricorrere alle cure dei medici dell’ospedale per le ferite causate dall’indemoniato.

A discolpa dell’uomo, lo stato di shock per la condizione della compagna che giaceva a terra per un malore. La paura e l’adrenalina scaricata in corpo deve aver fatto perdere il senno all’uomo che altrimenti non si sarebbe comportato in modo così violento. La paura è una delle cause scatenanti dell’aggressività che è molto difficile da controllare. In questi casi, può bastare una frase, una parola o un semplice gesto a venire interpretato male e causare la furia di individui dal debole controllo emotivo.

L'autore: 

Si occupa dell'informazione relativa ai programmi televisivi italiani e stranieri sulla guida Tv Zam. Redattore dei palinsesti tv e delle news sulla programmazione televisiva d'attualità, politica, sport, spettacolo e cultura.

Informazioni su mr.blue

Si occupa dell'informazione relativa ai programmi televisivi italiani e stranieri sulla guida Tv Zam. Redattore dei palinsesti tv e delle news sulla programmazione televisiva d'attualità, politica, sport, spettacolo e cultura.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Cronaca, News, Salute. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.