Donald Trump attacca moderatrice: violenta per il ciclo mestruale

Donal Trump, ricco imprenditore e candidato alla presidenza degli Stati Uniti, costretto a fare una piccola retromarcia al suo commento alla giornalista ostile Megyn Kelly: ciclo mestruale.

Donald Trump attacca la giornalista avversa Megyn Kelly

Donald Trump attacca la giornalista avversa Megyn Kelly


Nuovo scivolone di Donald Trump nei confronti delle donne. Dopo aver definito “grasse scrofe e disgustosi animali” le donne che non apprezza, il pezzo grosso candidato alla Casa Bianca si è abbandonato a un nuovo commento sessista, scadendo nel peggio.

In un’intervista di Trump alla Cnn, ha fatto intendere che i quesiti, da lui considerati violenti della moderatrice Megyn Kelly, erano dovuti al suo ciclo mestruale. “Si vedeva che le usciva il sangue dagli occhi, anzi le usciva sangue dappertutto…“, ha insinuato Donald Trump.
E immediatamente e’ esplosa la tormenta mediatica. La tensione si è elevata al punto che Trump è stato costretto ad apporre una correzione alle proprie affermazioni: “Era possibile assistere al sangue che le usciva dagli occhi e da altre parti del corpo (NASO)“, ha twittato nel tentativo di una malriuscita pezza malmessa.

Megyn Kelly

La foto del profilo Twitter della giornalista Megyn Kelly

E ha poi aggiunto: “In questo Paese sono molti i folli del politicamente corretto. Dobbiamo tutti ritornare a impiegare le nostre energie in maniera differente e smetterla di sprecarle in queste cose assurde”. La prima ripercussione alle sue affermazioni è stato l’annullamento dell’invito a essere presente al prestigioso evento repubblicano orchestrato da RedState e al quale c’è già stato l’intervento di tutti i suoi rivali alle elezioni politiche. Il ritiro dell’invito è stato spiegato dagli organizzatori del RedState con il commento “Donald Trump Non è un professionista della politica”.

Donald trump ha risposto al ritiro dell’invito all’evento ringraziando RedState con un tweet:

Che tradotto: @RedState mi mancherete tutti, comunque grazie per tutto il vostro supporto. La correttezza politica sta uccidendo il nostro Paese. Debolezza.ù

Il tweet di Donald è stata una risposta diretta a Erick Erickson, editore del blog RedState.com che commentava: “Ho odiato il fatto di toglierti l’invito ma devi comprendere che la decenza comune non è correttezza politica nè debolezza“.

I hated to disinvite you and hope you might realize that common decency is not political correctness or weakness.

L'autore: 

Si occupa dell'informazione relativa ai programmi televisivi italiani e stranieri sulla guida Tv Zam. Redattore dei palinsesti tv e delle news sulla programmazione televisiva d'attualità, politica, sport, spettacolo e cultura.

Informazioni su mr.blue

Si occupa dell'informazione relativa ai programmi televisivi italiani e stranieri sulla guida Tv Zam. Redattore dei palinsesti tv e delle news sulla programmazione televisiva d'attualità, politica, sport, spettacolo e cultura.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Esteri, News, Politica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.