Sanremo “sottotono”

Sanremo 2014

Sanremo 2014

La sessantaquattresima edizione del festival della canzone italiana sin dall’inizio è apparsa sfortunata. Qualche minuto dopo l’inizio dello show, infatti, due operai che non percepiscono lo stipendio da ben 17 mesi hanno minacciato di buttarsi dall’impalcatura del teatro Ariston.

Fabio Fazio ha affrontato la situazione leggendo peraltro la lettera che i due operai gli hanno consegnato. In pochi secondi la rete ha sparso la notizia e, anche chi non stava vedendo Sanremo, si è sintonizzato proprio su Rai 1 per comprendere meglio cosa stesse succedendo.

Tra i telespettatori c’è stata molta meraviglia, non pochi hanno pensato che fosse una mossa  creata ad hoc per spostare l’attenzione sul festival. Al di là di questo  spiacevole episodio, il festival della musica italiana non ha ancora spiccati il volo in termini di ascolto: la terza serata, quella di ieri sera, 20 Febbraio 2014,  ha registrato 7 milioni 673 mila spettatori con il 34,94 % di share, con un calo del 5% rispetto alla terza serata del festival 2013, che aveva ottenuto il 39% di share.

Sanremo 2014 sembra  risultare “incongruente”, nel mischiare elementi datati, simbolo della vecchia  televisione, insieme ad elementi propri della contemporaneità. Dei modesti ascolti non saranno contenti né la Rai né tanto meno gli investitori.
La gente comune ricorda con nostalgia i moltissimi fiori che decoravano la scenografia del festival, elemento caratterizzante  di cui non rimane nessuna traccia.

Informazioni su Ornella Muscolino

Ornella Muscolino è nata a Taormina nel 1988 e fin da bambina ha coltivato la passione per l’arte in genere e per la radiofonia. Si è laureata a Messina nel Novembre 2013, dove ha frequentato il corso in Scienze e tecniche delle arti figurative, della musica e dello spettacolo, per poi proseguire la carriera universitaria seguendo e laureandosi nel Luglio 2013 allo IULM di Milano, corso di laurea in Televisione, cinema e new media. Conosce e ama la televisione in ogni suo aspetto.
Questa voce è stata pubblicata in Musica, News, Spettacolo, Tv. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.