Ricetta Torta Primavera

Torta Primavera

Torta Primavera

La prova del cuoco per ben augurare una primavere arrivata in ritardo ci propone la torta primavera

Ingredienti per 6 persone:

Per la pasta sfoglia:
200g di farina “00”
200g di burro
acqua fredda q.b.
sale q.b.

Per il ripieno:
4-5 fiori di zucca
300g di zucchine chiare
1 carota
50-60g di piselli
1 scalogno
250g di besciamella
1 uovo
50g di grana grattugiato
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
Per spennellare:
1 uovo

Procedimento

Amalgamare la farina con l’acqua molto fredda e un pizzico di sale. Preparare un impasto omogeneo e abbastanza sodo. Lasciar riposare per 15’ circa in un luogo poco luminoso e fresco. Ammorbidire il panetto di burro avvolgendolo con le mani precedentemente bagnate con acqua fredda fino ad ottenere una consistenza simile a quella dell’impasto.
Stendere l’impasto conferendogli una forma rettangolare, disporre al centro il burro quindi ripiegare i lati della sfoglia a mó di pacchetto. Con l’aiuto del matterello schiacciare l’impasto in modo tale da far incorporare il burro. Lasciar riposare per 5’.
Su un piano di lavoro ben infarinato piegare più volte su stessa la sfoglia quindi lasciarla riposare in frigorifero per 15’ dopodiché stenderla nuovamente con il matterello e ripiegarla di nuovo. Ripetere l’operazione 3 volte.
Preparare la classica besciamella. Una volta tiepida, unire un uovo e il grana grattugiato.
A parte rosolare lo scalogno tritato con un filo d’olio extravergine, unire le zucchine e la carota tagliate a rondelle, i piselli, regolare di sale e allungare con ½ bicchiere di acqua. Cuocere per 10’ a fuoco dolce, lasciar raffreddare e unire la besciamella.
Foderare una teglia da forno con la pasta sfoglia, bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e versare la farcia di verdure tiepida. Pizzicare la pasta sfoglia in eccesso ai lati e ripiegarla verso l’interno. Terminare stendendo i fiori di zucca. Spennellare la superficie e i bordi della sfoglia con l’uovo e infornare a 180° per 35-40’. Servire tiepida.

Questa voce è stata pubblicata in Cucina. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.